Avviso AntiPhishing

Sicurezza e-mail

 

Come riconoscere le truffe via e-mail e difendersi dal Phishing

 

Informazioni utili rivolte ai possessori di una casella di posta elettronica UNIVPM, per riconoscere e difendersi dalle frodi informatiche, sempre più numerose e difficili da individuare.

Le strutture di Ateneo CSI o altre, non invieranno mai email per l'aggiornamento o la verifica dei vostri dati (username e password), relative al servizio di posta elettronica o per l'accesso all'area riservata.

 

Ogni tentativo di questo tipo è da considerarsi illecito o fraudolento, anche in presenza di email recanti l'indirizzo "univpm.it" come quello di provenienza e che potrebbero sembrare provenire da utenti conosciuti o accreditati.

 

Qualora fosse necessario verificare le vostre credenziali, sarete contattati direttamente dal personale tecnico di Ateneo, mai per email.

 

Si raccomanda e si consiglia, quindi, di non fornire mai le proprie credenziali tramite email né, tantomeno, di inserirle su interfacce di pagine di siti web di sconosciuta provenienza: non rispondete, non aprite link e cestinate questi messaggi.

 

Lo spam è fastidioso, ma il phishing è pericoloso!

 

Le E-mail phishing hanno un solo scopo: la frode.

 
 

Cosa sono lo Spam e il Phishing

 

Lo Spam ti riempie di e-mail.

Mai rispondere a un e-mail spam. In questo modo confermate il vostro account di posta elettronica ed è probabile che siate inondati di più spam.

 

Il Phishing è rischioso.

Le E-mail phishing hanno un solo scopo: la frode.

 

Si tratta di una e-mail inviata a voi e a centinaia di migliaia di altri utenti internet con un messaggio che cerca di ingannare l'utente per rivelare dati personali sensibili, come password, informazioni bancarie, la tua data di nascita e tanto altro. L'attacco è scatenato contro di voi nel tentativo di rubare i vostri beni, furti di identità o anche aprire conti di carte di credito a vostro nome. 

Di solito offrono qualcosa di gratuito o vi promettono oggetti a basso prezzo.

I messaggi ricevuti vanno analizzati attentamente, tutti contengono uno o più indizi che si tratta di una truffa. 

Riconoscere un email truffa

 
  1. e-mail tutte in maiuscolo
    Cercano di attirare la vostra attenzione, utilizzando parole come "Urgente!" o "Importante!"

  2. Pessima grammatica e ortografia
    La grammatica è sbagliata poichè sono in un altra lingua e vengono tradotte automaticamente

  3. L'indirizzo e-mail contiene un allegato eseguibile
    Spesso vengono allegati dei file eseguibili che possono contenere virus, mai scaricare un allegato se non si è sicuri della provenienza

  4. Richieste informazioni personali
    Capita spesso che venga chiesto di collegarsi a un sito web. Cliccando sul link vi potrebbe essere richiesto di fornire informazioni personali.

  5. Non fatelo mai! Non aprite i link ma cestinate la mail

  6. Toni intimidatori
    Le e-mail ricevute fanno spesso uso di toni 'intimidatori', ad esempio minacciando la sospensione dell'account in caso di mancata risposta da parte dell'utente.

Cosa fare per difendersi

 

 

  • Non rispondete alle e-mail sospette
  • Non aprire gli allegati
  • Non collegarsi ai link indicati
  • Non fornire informazioni personali
  • Cestinate i messaggi
  • Se hai il sospetto di aver ricevuto un'email malevola, segnalacelo al più presto con una mail a csi@univpm.it: metteremo subito in atto tutti gli interventi necessari.

 

 
 
 

Ultimo aggiornamento: 20-04-2017

Seguici sui Social Network
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Università Politecnica delle Marche P.zza Roma 22, 60121 Ancona - tel (+39) 071.220.1 - fax (+39) 071.220.3023 - e-mail info@univpm.it - P.I. 00382520427

Sito a cura del Centro Servizi Informatici