Corso di laurea triennale in Tecniche della Costruzione e Gestione del Territorio

corso di studio ad orientamento professionale

 

Sede: Ancona - via Brecce Bianche - ingresso 3
Accesso: libero
Ordinamento: D.M. 270/04
Tipologia: Corso di Laurea (3 anni)


 
 

Il Corso di Studio in breve


 

Il corso di laurea in "Tecniche della Costruzione e Gestione del Territorio" è un corso professionalizzante, che ha come obiettivo principale quello di fornire competenze che preparano alla professione, all'interno del ciclo dei tre anni.
I laureati in questo corso di laurea possono iscriversi al Collegio dei Geometri e, quindi, svolgere l'esercizio della libera professione di Geometra laureato.
Il corso è strutturato in modo che, già nel primo anno, oltre alle conoscenze di base si inizi ad erogare le competenze professionalizzanti che hanno l'obiettivo di formare un tecnico con elevate competenze nei settori dell'estimo, della topografia, della sicurezza delle costruzioni e della gestione del territorio, nell'economia e nel diritto.
Coerentemente con ciò, alla fine del percorso viene riservata una quantità molto rilevante di crediti formativi all'effettuazione di tirocini di tipo professionalizzante presso aziende, enti pubblici e studi professionali.
Questi tirocini possono essere supportati da attività integrative presso laboratori di istituti di istruzione di livello secondario.

 

Profilo professionale e sbocchi occupazionali


 

GEOMETRA LAUREATO

Funzione in un contesto di lavoro:  Il tecnico formato da questo corso di laurea si occuperà della costruzione e gestione del territorio. 
Egli sarà in grado di comprendere e controllare le trasformazioni prodotte dalle opere di ingegneria del territorio. In tal modo, il tecnico laureato potrà occuparsi della valutazione degli impianti e delle infrastrutture funzionali allo sviluppo del territorio, avendo specifica considerazione delle problematiche e delle compatibilità con l'ambiente e lo sviluppo locale. 
Egli potrà anche occuparsi dei rilievi topografici e cartografici e della restituzione - anche in formato digitale - dei dati relativi al territorio. Inoltre, egli può contribuire a, o eseguire in piena autonomia, le procedure di valutazione del valore del patrimonio immobiliare e del territorio. 
Infine, egli potrà occuparsi della corretta applicazione della normativa e delle procedure di sicurezza nei processi costruttivi, della salubrità delle costruzioni e delle procedure tecnico-amministrative dei processi di gestione del territorio, oltre che del controllo delle implicazioni dal punto di vista legislativo. 
Il conseguimento del titolo finale dà accesso al corrispondente Albo professionale (Collegi dei Geometri e Geometri Laureati).

 

Competenze associate alla funzione: Le competenze fornite al "Tecnico della Costruzione e Gestione del Territorio" riguardano quattro aree principali:
- "topografia": in questo ambito il tecnico conoscerà gli strumenti e le tecniche necessarie per eseguire il rilievo di fabbricati, per la restituzione grafica di planimetrie, per il tracciamento delle costruzioni e delle opere infrastrutturali, come tracciati stradali, idraulici e ferroviari;
- "estimo e valutazioni immobiliari": il tecnico sarà in grado di stimare il valore di mercato degli immobili e del territorio, ed avrà le conoscenze per fornire assistenza tecnico-procedurale e normativa nelle operazioni di stima;
- "sicurezza": egli conoscerà la normativa sulla sicurezza applicabile sia ai processi aziendali in generale, sia all'esecuzione delle costruzioni; inoltre egli sarà in grado di valutare, analizzare e adeguare lo stato di sicurezza e salubrità degli immobili;
- "gestione del territorio": sarà in grado di analizzare i processi di trasformazione della città e del territorio, e di contribuire alla, o saper interpretare la, pianificazione e progettazione urbanistica, territoriale ed ambientale, riuscendo anche a valutare le conseguenze sull'ambiente di azioni di insediamento e trasformazione del territorio.

 

Sbocchi occupazionali: Il Tecnico della "Costruzione e Gestione del Territorio" sarà in grado di operare sia come libero professionista, sia alle dipendenze di un ente o azienda, sia nel settore pubblico che privato, al fine di:
- eseguire valutazioni immobiliari nel rispetto degli standard attuali e consulenze tecniche relative alla gestione e frazionamento di immobili;
- eseguire diagnosi sullo stato di conservazione e di rispetto dei requisiti di sicurezza e salubrità delle costruzioni, e di progettare interventi di adeguamento; 
- misurare, rappresentare e tutelare il territorio; 
- gestire e coordinare in sicurezza i processi costruttivi di media complessità;
- contribuire ai lavori di analisi delle strutture urbane e territoriali, concorrendo anche all'elaborazione di atti di pianificazione, programmazione, gestione e valutazione della città e del territorio; 
- gestire le procedure amministrative a supporto degli interventi sulle costruzioni e sul territorio.

 
 
Ammissione
 
 
Regolamento didattico del corso