Dottorato di ricerca in Architettura, costruzioni e strutture

Titolo dottorato:
Architettura, costruzioni e sstrutture
 
Coordinatore:
Prof. Mario De Grassi
 
Durata:
3 anni
 
Sede:
Dipartimento di Architettura, Costruzioni e Strutture (DACS)
 
Posti:
12
 
Borse:
6
 
 
di cui:
n. 3 sui fondi di questo Ateneo
n. 2 cofinanziata da Nautes s.r.l.
n. 1 cofinanziata da Sios s.r.l.
 
 
 
 

Struttura proponente:Dipartimento di Architettura, Costruzioni e Strutture (DACS)
Altre strutture dell'Università  concorrenti:
Dipartimento di Meccanica, Dipartimento di energetica
 
Sede consorziata:
Università degli Studi di Bologna - Dipartimento di Architettura e Pianificazione Territoriale
Università di Firenze - Dipartimento di Ingegneria Civile
Università di Venezia - DPA
Università di Napoli - Dipartimento di Ingegneria Edile
Settori scientifico-disciplinari: ICAR 08 - ICAR/10 - ICAR/11 - ICAR/14 - ING-IND/11 - ING-IND/15 - ING/IND/16 - AGR/01
 
 
Collegio dei docenti:
Cognome Nome
Qualifica
Settore scientifico-disciplin.
Dip./Ist.
Università
Mario De Grassi
PO
ICAR/11
DACS
Politecnica delle Marche
Paolo Principi
PA
ING-IND/11
Dip. Energetica
Politecnica delle Marche
Stazi Alessandro
PO
ICAR/10
DACS
Politecnica delle Marche
Montagna Romualdo
PO
ICAR/10
DACS
Politecnica delle Marche
Placido Munafò
PO
ICAR/10
DACS
Politecnica delle Marche
Marco D'Orazio
PA
ICAR/10
DACS
Politecnica delle Marche
Enrico Quagliarini
RC
ICAR/10
DACS
Politecnica delle Marche
Berardo Naticchia
PO
ICAR/11
DACS
Politecnica delle Marche
Massimo Lemma
PA
ICAR/11
DACS
Politecnica delle Marche
Roberto Gagliardi
RC
ICAR/17
DACS
Politecnica delle Marche
Sergio Berti
PA
ING-IND/15
Dip. Meccanica
Politecnica delle Marche
Cuppini Gianpiero
PO
ICAR/10
DAPT
Bologna
Pietro Capone
RC
ICAR/11
DICEA
Firenze
Fabrizio Leccisi
PA
ICAR/11
Dip. Ingegneria Edile
Napoli
Vittorio Spigai
PA
ICAR/14
DPA
Venezia
Fabrizio Davì
PO
ICAR/08
DACS
Politecnica delle Marche
Stefano Lenci
PO
ICAR/08
DACS
Politecnica delle Marche
Gianmichele Cocchi
PA
ICAR/08
DACS
Politecnica delle Marche
Lando Mentrasti
RC
ICAR/08
DACS
Politecnica delle Marche
 

Tematiche interdisciplinari

Tematiche Interdisciplinari
Le tematiche formative saranno affrontate con lo scopo di far approfondire la metodologia della
ricerca in due specifici ambiti interdisciplinari. Si prevedono pertanto due percorsi "A" e "B", che i
dottorandi potranno scegliere all'inizio del corso in accordo con il Collegio dei Docenti.

PERCORSO "A"

Produzione edilizia
Composizione architettonica e urbana
Architettura tecnica
Fisica tecnica ambientale
Economia ed estimo rurale
Tecnologie e sistemi di lavorazione
Disegno industriale

PERCORSO "B"

Scienza delle Costruzioni
Meccanica dei materiali
Meccanica delle strutture
Meccanica computazionale
Dinamica delle strutture
Sperimentazione delle strutture e dei materiali

Obiettivi formativi del corso:

PERCORSO "A"

Gli obiettivi formativi del corso nascono dal riconoscimento che le strutture produttive del settore (imprese di costruzione, industrie di materiali, componenti e sistemi, società di servizi pubbliche e private) nonché gli enti pubblici territoriali, non riescono facilmente a trovare professionalità adeguate ai ruoli direzionali caratteristici. In un quadro internazionalizzato e globalizzato, mancano figure di manager capaci di interpretare i rinnovamenti gestionali profondi che invece stanno avvenendo in altri settori.
L'obiettivo didattico è quello di preparare un ricercatore che recepisca, sviluppi e, possibilmente, sia capace di innovare i paradigmi ed i contenuti negli ambiti di ricerca propri di uno o più settori disciplinari interessati. Ciò al fine di approfondire ed allargare gli ambiti disciplinari stessi e di portare contributi allo sviluppo degli strumenti professionali degli operatori del settore.
In particolare si prevede un arricchimento basato su specifiche esperienze di ricerca all'interno di gruppi già operanti nel settore e con il supporto di una didattica strutturata di base per l'acquisizione dei necessari strumenti metodologici indispensabili ad affrontare la complessità delle problematiche di ricerca.
Una vera e continua innovazione - basata sui binomi ambiente/sviluppo, conservazione/uso delle risorse - non è adeguatamente alimentata, in termini programmatici, dai nostri dottorati.
Assai grave è la situazione delle pubbliche amministrazioni, a tutti i livelli ma in particolare a livello locale, di fronte ai compiti che le nuove leggi impongono: pensiamo ai Comuni di fronte ai compiti di programmazione e di decisione relative alla gestione e all'uso del territorio e dei patrimoni immobiliari.
La situazione della ricerca nel nostro settore - a livello universitario e a livello di altri organismi - non è sinora adeguata di fronte ai compiti di controllo, e di gestione della qualità che tutti i processi produttivi oggi impongono.

PERCORSO "B"

Gli obiettivi formativi del corso nascono dal riconoscimento che solamente formando professionisti in grado di comprendere e risolvere analiticamente problemi e fenomeni complessi senza necessariamente ricorrere alle risorse del calcolo automatico sarà possibile competere nella sfida globale dell'innovazione tecnologica e scientifica.

L'obiettivo didattico è quello di preparare un ricercatore che sia in grado di fornire una coerente modellaazione matematica di un problema meccanico nell'ambito di esigenze che scaturiscono dalla realtà tecnologica.In particolare si prevede un arricchimento basato su specifiche esperienze di ricerca all'interno di gruppi già operanti nel settore e con il supporto di una didattica strutturata di base per l'acquisizione dei necessari strumenti metodologici indispensabili ad affrontare la complessità delle problematiche di ricerca.

Programmi di studio dell'intero corso:

Corsi propedeutici (30 crediti)
1. Complementi di Tecnologie costruttive
2. Complementi di Economia ed Estimo
3. Complementi di Legislazione dei lavori pubblici
4. Complementi di Costruzioni edili (o Recupero urbano)
5. Complementi di Impianti tecnici per l'edilizia
6. Complementi di Ingegneria della sicurezza

Formazione di base alla ricerca (50 crediti)
1. Calcolo delle probabilità e statistica
2. Elementi di ricerca operativa
3. Economia e Pianificazione ambientale (o Storia dei materiali e delle tecniche costruttive)
4. Tecnica del controllo ambientale
5. Gestione del processo edilizio
6. Ingegneria Ambientale (o Nuovi materiali e tecnologie per il recupero sostenibile)
7. Tecniche di analisi del rischio (o Durabilità e patologie)
8. Valutazione economica dei progetti (o Il comportamento meccanico delle fabbriche antiche)
9. La gestione della Qualità nei sistemi edilizi (ISO 9000) e ambientali (ISO 14000)
10. Standard di rappresentazione dei modelli di processo e di prodotto

Formazione specialistica (50 crediti)
Aree tematiche
1. Tecniche innovative per la programmazione e valutazione degli interventi
2. Materiali, tecnologie e tecniche di costruzione a basso impatto ambientale
3. Sperimentazione di progettazione architettonica
4. Tecniche innovative per la progettazione
5. Sperimentazione di progettazione ambientale

Sviluppo delle tesi di dottorato (50 crediti)

Prima Fase
Ricerca di sfondo
Seconda Fase
Formulazione del progetto di ricerca.
Terza Fase
Raccolta e analisi dei materiali.
Quarta Fase
Valutazioni operative.
Quinta Fase
Sviluppo sperimentale.
Sesta Fase
Verifica e analisi dei dati.
Settima Fase
Confronti seminariali
Ottava Fase
Stesura ed editing.

Obiettivi formativi del corso:

STRUTTURA DIDATTICA DEL CORSO (QUADRO SINOTTICO):

anno
sem.
Formazione propedeutica
NC
Formazione di base alla ricerca
NC
Formazione specialistica alla ricerca
NC
Sviluppo della tesi di Dottorato
NC
NC Tot.
1
1
Complementi di Tecnologie costruttive
5
Calcolo delle probabilità e statistica
5
 
 
 
 
 
 
1
Complementi di Economia ed Estimo
5
Elementi di ricerca operativa o Procedure sperimentali e teoria delle misure
5
 
 
 
 
 
 
1
Complementi di Legislazione dei lavori pubblici
5
Economia e Pianificazione ambientale o Storia dei materiali e delle Tecniche Costruttive
5
 
 
 
 
30
1
2
Complementi di Costruzioni edili o Recupero Urbano
5
Tecnica del controllo ambientale
5
 
 
Prima fase: Ricerca di sfondo
5
 
 
2
Complementi di Impianti tecnici per l'edilizia
5
Gestione del processo edilizio
 
 
 
 
 
 
5
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
2
Complementi di Ingegneria della sicurezza
5
 
 
 
 
 
 
30
2
1
 
 
Ingegneria Ambientale o Nuovi materiali e tecnologie per il recupero sostenibile
5
Seminario dell'area tematica: Tecniche innovative per la programmazione e valutazione degli interventi
5
Seconda fase: Formulazione del progetto di ricerca
5
 
 
1
 
 
Tecniche di analisi del rischio o Durabilità e patologie
5
 
 
 
 
 
 
1
 
 
Valutazione economica dei progetti Il comportamento meccanico delle fabbriche antiche
5
Seminario dell'area tematica: Materiali, tecnologie e tecniche di costruzione a basso impatto ambientale
5
 
 
30
2
2
 
 
La gestione della Qualità nei sistemi edilizi (ISO 9000) e ambientali (ISO 14000)
5
Seminario dell'area tematica: Sperimentazione di progettazione architettonica
5
Terza fase: Raccolta e analisi dei materiali
5
 
 
2
 
 
Standard di rappresentazione dei modelli di processo e di prodotto
5
Seminario dell'area tematica: Tecniche innovative per la progettazione
5
 
 
 
 
2
 
 
 
 
Seminario dell'area tematica: Materiali e tecnologie a basso impatto ambientale
5
 
 
30
3
1
 
 
 
 
Seminario dell'area tematica: Sperimentazione di progettazione ambientale
5
Quarta fase: Valutazione operativa
5
 
 
1
 
 
 
 
Seminario dell'area tematica a scelta del dottorando
5
Quinta fase: Sviluppo sperimentale
10
 
 
1
 
 
 
 
Seminario dell'area tematica a scelta del dottorando
5
 
 
30
3
2
 
 
 
 
Seminario dell'area tematica a scelta del dottorando
5
Sesta fase: Verifica e analisi dei dati
10
 
 
2
 
 
 
 
Seminario dell'area tematica a scelta del dottorando
5
Settima fase:
 
 
Confronti seminariali
5
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
2
 
 
 
 
 
 
Ottava fase: Stesura ed editing
5
30
 
 
Totale crediti
30
 
50
 
50
 
50
180
 

PERCORSO B

Denominazione corsi programmati
n° ore
Docente
interno /
 
 
 
 
esterno
 
 
 
 
 
 
 
 
I
 
 
 
 
 
 
anno
II
 
 
 
 
 
 
anno
III
 
 
 
 
 
 
anno
valutazione finale
 
 
 
 
 
 
A) Meccanica del Continuo ed Elasticità non lineare
30
Davì
I
X
 
 
B) Relazioni costitutive nella meccanica dei materiali classici ed innovativi
30
Davì
I
 
X
 
C) Elementi di meccanica computazionale
30
Mentrasti/Cocchi
II
 
X
 
D) Teoria della Plasticità e calcolo a rottura
30
Davì
I
 
 
X
E) Analisi sperimentale delle vibrazioni
30
 
I
 
X
 
Si
F)Equazioni differenziali dell'Ingegneria Strutturale
30
Lenci/ Davì
I/I
X
 
 
G)Tecniche analitiche per la soluzione dei problemi dell'ingegneria strutturale
30
Lenci
I
X
 
 
H) Dinamica non lineare I; nozioni di base
30
Lenci
I
 
X
 
Si
I) Dinamica non lineare II; dinamiche di strutture snelle
30
Lenci
I
 
 
X
Si
L) Metodi di modellazione per solidi mono e bidimensionali
30
Lenci/ Davì
I/I
 
 
X
Si
 
Per informazioni rivolgersi a:
Ripartizione Ricerca e Dottorato di Ricerca
Telefono:  071 220 2217
Email: ricerca@univpm.it