Informativa resa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679 ("GDPR") del 27 aprile 2016 per il trattamento dei dati personali di partecipanti a gare d'appalto o ad altre procedure di selezione del contraente

(es. affidamenti diretti, procedure negoziate previa consultazione, procedure competitive con negoziazione, etc.) indette dall'Università Politecnica delle Marche, approvata con D.R. n. 1438 del 4 dicembre 2018.

 

Il Regolamento UE 2016/679 del parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 (di seguito per brevità semplicemente “GDPR”), prevede la tutela delle persone fisiche rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

 

Ai sensi dell'articolo 13 del GDPR si forniscono le seguenti informazioni.

  1. IDENTITÀ E DATI DI CONTATTO DEL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

    Titolare del trattamento dei dati è:

    Università Politecnica delle Marche

    in persona del Magnifico Rettore pro tempore (legale rappresentante)

    Piazza Roma n. 22

    60121 ANCONA

    tel. 071.2201

    E-mail: info@univpm.it

    PEC: protocollo@pec.univpm.it


  2. IDENTITÀ E DATI DI CONTATTO DEL RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI

    Ai sensi degli artt. 37 e seguenti GDPR, l’Ateneo ha nominato quale Responsabile della Protezione dei Dati (RPD):

    Dott.ssa Rosalba Sacchettoni

    Via Oberdan n. 8

    60121 ANCONA

    Tel.: 071.2203002

    E-mail: r.sacchettoni@univpm.it

    PEC: rpd@pec.univpm.it


  3. TIPOLOGIA DATI TRATTATI, FINALITA’ E BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO

    I dati personali forniti dai candidati alle gare d’appalto indette dall’Università Politecnica delle Marche saranno trattati nel rispetto della normativa vigente per le finalità di espletamento delle procedure di selezione del contraente.

    3.1 Tipologia di dati trattati

    I dati personali trattati sono riconducibili a tali categorie:

    • Dati Comuni: dati anagrafici, codice di identificazione fiscale, identificativi documento identità, dati di contatto, dati economico-finanziari, reddituali, curriculum vitae, dati di carriera.
    • Dati Giudiziari: dati in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti, o la qualità di imputato o di indagato, certificazione antimafia.

     

    3.2 Finalità

    Tali dati vengono trattati esclusivamente per lo svolgimento della procedura di selezione del contraente, in particolare in adempimento degli obblighi di legge. 

    A titolo esemplificativo e non esaustivo si indicano le seguenti finalità:

    • Verifica del possesso dei requisiti di professionalità ed idoneità morale;
    • Adempimento degli obblighi previsti dal bando di gara o equipollente, dalla legge, da regolamenti e dalla normativa comunitaria per lo svolgimento della procedura di gara;
    • Predisposizione dell’eventuale documentazione fiscale e contabile;
    • Accertamento, esercizio o difesa di un diritto in sede giudiziaria.

      3.3 Basi giuridiche

      Le basi giuridiche delle operazioni di trattamento sono:

      * Con riferimento ai dati comuni: l’art. 6 co.1, lett. b), Reg. UE n.2016/679, in relazione ai trattamenti necessari per lo svolgimento delle operazioni di gara per cui è stata presentata la domanda di partecipazione e l’art. 6 co. 1, lett. c), Reg. UE n.2016/679, per lo svolgimento dei trattamenti necessari per adempiere agli obblighi di legge cui è soggetto il titolare.

      * Con riferimento ai dati relativi a condanne penali e reati: artt. 10 Reg. UE n.2016/679, e 2-octies, co. 1 e 3, lett. i), d.lgs. 196/03, come riformato dal d.lgs. 101/2018, in relazione all’accertamento del requisito di idoneità morale di coloro che intendono partecipare a gare d’appalto, in adempimento di quanto previsto dalla normativa sugli appalti;

      * Per entrambe le tipologie, il trattamento dei dati connesso alla gestione di eventuali reclami o contenziosi e per la prevenzione e repressione di frodi e di qualsiasi attività illecita trova giustificazione negli artt. 6, lett. f) e 9 lett. f), 196/03, come riformato dal d.lgs. 101/2018





  4. I DESTINATARI O CATEGORIE DI DESTINATARI ED EVENTUALE TRASFERIMENTO DEI DATI AD UN PAESE TERZO O AD UN’ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE

    Nell’ambito delle finalità di cui sopra, i dati trattati verranno comunicati o saranno comunque accessibili ai dipendenti e collaboratori assegnati ai competenti Uffici dell’Università, che, per il trattamento dei dati, saranno adeguatamente istruiti dal Titolare.

    I dati potranno, inoltre, essere comunicati ad altri enti pubblici o privati qualora la comunicazione risulti necessaria per la gestione della procedura di gara, nonché potranno essere comunicati a tutti quei soggetti pubblici o privati ai quali, in presenza dei relativi presupposti, la comunicazione è prevista obbligatoriamente da disposizioni comunitarie, norme di legge o regolamento.

    I dati personali potranno altresì essere trasmessi a soggetti che trattano i dati medesimi in esecuzione di specifici contratti e che saranno, all’uopo, nominati Responsabili del trattamento e debitamente istruiti dal Titolare del trattamento.

     

    Tra i soggetti destinatari dei dati personali si possono annoverare, a titolo meramente esemplificativo:

    * strutture interne dell’Ateneo preposte quali, ad esempio, la Segreteria amministrativa, l’Ufficio gare, gli uffici deputati alla contabilità e alla formazione;

    * Amministrazioni certificanti in sede di controllo delle dichiarazioni sostitutive rese ai fini del DPR 445/2000;

    * Altri partecipanti alla gara in virtù delle norme sulla trasparenza, ex d.lgs. 50/2016, e di eventuali istanze di accesso agli atti;

    * Autorità giudiziaria (C.P. e C.P.P.).

     

    Al di fuori dei predetti casi, i dati personali non vengono in nessun modo e per alcun motivo comunicati o diffusi a terzi.

    Non saranno, infine, trasferiti dati personali verso Paesi terzi od organizzazioni internazionali a meno che ciò non sia strettamente connesso a richieste specifiche provenienti dall’utente (es. scambi internazionali), per le quali si acquisirà un apposito consenso.

  5. OBBLIGO DI FORNIRE I DATI E LE CONSEGUENZE DEL MANCATO CONFERIMENTO

    Il conferimento dei dati è requisito necessario per la partecipazione alla gara indetta dall’Università; il mancato conferimento dei dati preclude, pertanto, tale opportunità.

  6. MODALITÀ DEL TRATTAMENTO

    La raccolta dei dati avviene nel rispetto dei principi di pertinenza, completezza e non eccedenza in relazione ai fini per i quali sono trattati.

    I dati personali conferiti sono trattati in osservanza dei principi di liceità, correttezza e trasparenza, previsti dall’articolo 5 GDPR, anche con l’ausilio di strumenti informatici e telematici atti a memorizzare e gestire i dati stessi, e comunque in modo tale da garantirne la sicurezza, l’integrità e la disponibilità e tutelare la massima riservatezza dell’interessato.

    I dati possono essere oggetto di trattamento in forma anonima per lo svolgimento di attività statistiche finalizzate al miglioramento dei servizi offerti.

  7. PERIODO DI CONSERVAZIONE DEI DATI

    I dati personali saranno trattati per il tempo di durata della procedura di gara e, comunque, secondo i termini applicabili per legge, tra cui quelli prescrizionali, previsti per l'esercizio dei diritti discendenti dal procedimento amministrativo e dal rapporto negoziale, anche dopo la sua definitiva cessazione.

  8. DIRITTI DELL’INTERESSATO

    In riferimento ai dati personali conferiti, l’interessato può esercitare i seguenti diritti:

    • accesso ai propri dati personali ai sensi dell’art. 15 GDPR;
    • revoca del consenso eventualmente prestato per i trattamenti non obbligatori dei dati, con la precisazione che la revoca del consenso non pregiudica la liceità del trattamento effettuato fino alla revoca stessa;
    • rettifica, cancellazione o limitazione del trattamento dei dati ai sensi degli artt. 16, 17 e 18 GDPR, nei casi consentiti dalla legge;
    • opposizione al trattamento dei dati, ove prevista;
    • portabilità dei dati (diritto applicabile ai soli dati in formato elettronico) ai sensi dell’art. 20 GDPR;
    • proporre reclamo all’Autorità di controllo (Garante per la Protezione dei Dati Personali – garanteprivacy.it)

      Al fine di esercitare i diritti di cui sopra l’interessato potrà rivolgersi al Responsabile della Protezione Dati come sopra identificato.

  9. MODIFICHE ALLE INFORMAZIONI

    Le presenti Informazioni potrebbero subire delle modifiche nel tempo. Si consiglia, pertanto, di verificare, nella sezione Privacy del sito web www.univpm.it, che la versione a cui ci si riferisce sia la più aggiornata.