Nuovi Cluster Tecnologici Nazionali 2016

 
 

Il 3 agosto 2016 il MIUR ha decretato una nuova misura di "Avviso per lo sviluppo e potenziamento di nuovi 4 Cluster Tecnologici Nazionali".

Il 18 agosto 2016 il MIUR ha aggiornato il decreto relativo alla misura "Rettifica dell’avviso per lo sviluppo e potenziamento di nuovi 4 cluster tecnologici nazionali".

Il termine per la presentazione delle domande per il finanziamento dei Cluster è dalle ore 12 (dodici) del 06 settembre 2016 e fino alle ore 12 (dodici) del 20 ottobre 2016.

 

I quattro nuovi Cluster tecnologici nazionali sono:

 

Tecnologie per il Patrimonio Culturale

  • attività collegate alla produzione di beni e servizi che esprimono un contenuto artistico e culturale, tra cui, accanto ai settori artistici tradizionali, la cinematografia, la televisione, l'editoria e l'industria musicale, i nuovi media;
  • attività collegate alla gestione, tutela e promozione del patrimonio storico-artistico-architettonico tangibile e  alla conservazione e sicurezza, alla fruizione, valorizzazione e trasformazione del patrimonio culturale.

Design, creatività e Made in Italy

  • ambiti settoriali e merceologici collegati ad una immagine distintiva del prodotto realizzato in Italia, caratterizzati dall'adozione di tecnologie di processo nonché da attività di design e creatività, includendo il sistema della moda (tessile e abbigliamento, cuoio e calzature, conciario, occhialeria), il sistema legno-mobile-arredo-casa, il settore orafo, l'agroalimentare e la meccanica.

Economia del Mare

  • attività collegate all'industria delle estrazioni marine, alla filiera della cantieristica, alla ricerca, regolamentazione e tutela ambientale;
  • attività collegate ai settori energia blu, acquacoltura, risorse minerali marine, biotecnologia blu, con particolare riguardo alle azioni inerenti la sperimentazione di sistemi di controllo e monitoraggio, nonché di sicurezza della navigazione.

Energia  

  • attività collegate a componenti e sistemi innovativi per la produzione e la distribuzione di energie sostenibili e a basso contenuto di CO2, nonché alla produzione, stoccaggio e distribuzione di energia elettrica secondo il concetto di Smart grids.

 

La procedura prevede tre fasi:

 

1. Costituzione dei quattro nuovi cluster

Entro il 13 ottobre 2016 dovranno essere presentate le candidature per i quattro nuovi Cluster con un Piano di Azione di medio periodo, caratterizzato da innovatività, rilevanza, e impatto per il settore (produttività, occupazione, sviluppo di indotto e filiera).

 

2. Convocazione del Tavolo di Coordinamento dei Cluster

Entro metà settembre 2016 sarà convocato il Tabolo di Coordinamento degli otto Cluster esistenti, per stabilire la nuova programmazione e la riorganizzazione dei Cluster.

Entro fine ottobre 2016 dovranno essere aggoirnati i Piani Strategici per gli otto Cluster già costituiti.

 

3. Pubblicazione dell'avviso per il finanziamento di nuovi progetti per i dodici Cluster

Entro fine dicembre 2016 sarà pubblicato l'avviso del MIUR per un finanziamento complessivo di 300 milioni di euro per progetti collaborativi pullibco-privato nell dodici aree così costituite: gli otto Cluster già esistenti, e i nuovi quattro Cluster.

 

 

 

Il 26 luglio 2017 il MIUR ha approvato le graduatorie di merito a seguito delle valutazioni tecnico-scientifiche delle domande presentate nell’ambito delle 4 aree di specializzazione, approvando il progetto valutato con il punteggio più elevato per ciascuna area:

 

1) Tecnologie per il Patrimonio Culturale 
Cluster vincente: Cluster TICHE - Technical Innovation in Cultural HEritage

 

2) Design, creatività e Made in Italy 
Cluster vincente: Design next made in Italy

 

3) Economia del Mare
Cluster vincente: BIG - Blue Italian Growth

 

4) Energia 
Cluster vincente: Energia

 

 

Il 13 luglio 2017 il MIUR ha emanato un avviso per la presentazione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nelle 12 aree di specializzazione individuate dal PNR 2015-2020, per disciplinare le procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni attraverso forme di Partenariato pubblico-privato che integrino, colleghino e valorizzino le conoscenze in materia di ricerca e innovazione.

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12 del 27 luglio 2017 e fino alle ore 12 del 9 novembre 2017.