STUDENTI STRANIERI

INGEGNERIA

ACCESSO AI CORSI UNIVERSITARI

L’accesso ai corsi universitari italiani degli studenti con cittadinanza non italiana è regolamentato dalle norme pubblicate ogni anno sul sito del MIUR (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca) www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/

Per conoscere la corretta procedura di ammissione e immatricolazione da seguire è necessario fare riferimento a una delle due categorie sotto riportate.

 

+ - Cittadini comunitari ed equiparati

 

Lo studente comunitario o equiparato si iscrive all'Università con le stesse modalità previste per un cittadino italiano

 

Immatricolazione Corsi di Laurea triennali 

Immatricolazione Corsi di Laurea Magistrale

 

 Si considera “equiparato” ad un cittadino UE lo studente con cittadinanza non UE che rientra in uno di questi casi:

- cittadinanza di uno di questi Paesi: Norvegia, Islanda, Lichtenstein, Svizzera, San Marino;

- cittadinanza extra-UE e regolarmente soggiornante in Italia secondo quanto previsto dall’art.39, comma 5 del decreto legislativo n.286/1998 (modificato dall’art.26 della legge n.189 del 30/7/2002)

“… stranieri titolari di carta di soggiorno, ovvero di permesso di soggiorno per lavoro subordinato o per lavoro autonomo, per motivi familiari, per asilo politico, per asilo umanitario, o per motivi religiosi”,

- “… stranieri regolarmente soggiornanti da almeno un anno in possesso di titolo di studio superiore conseguito in Italia”,

- “… stranieri, ovunque residenti, che sono titolari dei diplomi finali delle scuole italiane all'estero o delle scuole straniere o internazionali, funzionanti in Italia o all'estero, oggetto di intese bilaterali o di normative speciali per il riconoscimento dei titoli di studio"

 

 

N.B: All’atto dell’immatricolazione lo studente che abbia conseguito un titolo estero di studi secondari deve presentarlo in Segreteria Studenti corredato di traduzione ufficiale in lingua italiana, di legalizzazione e di "dichiarazione di valore" rilasciata dalla Rappresentanza Diplomatica Italiana competente per territorio nel Paese dove il titolo è stato rilasciato.

 

 
+ - Cittadini non comunitari residenti all'estero

 

Per ogni corso di studio è fissato annualmente un contingente di posti riservati agli studenti non-UE residenti all’estero. I contingenti sono consultabili sul sito del Miur.

Per potersi immatricolare è necessario seguire una serie di procedure, alcune nel paese di residenza, altre dopo l’arrivo in Italia

 

NEL PAESE DI RESIDENZA   

 

PREISCRIZIONE PRESSO LE AMBASCIATE 

Per potersi immatricolare va presentata la domanda di preiscrizione (Modello A) presso l’Ambasciata d’Italia (o Consolato) del Paese in cui si risiede entro il 24 luglio 2019.

Attenzione: la preiscrizione non consente di per sé l’ammissione ai corsi di studio. Per immatricolarsi è necessario anche completare le procedure previste dall’Università Politecnica delle Marche per il corso di studio prescelto.

 

All’Ambasciata d’Italia va consegnata la seguente documentazione:

  • la domanda di preiscrizione (Modello A) debitamente compilata;
  • Titolo di studio richiesto per l’ammissione al corso scelto
  • Lettera di idoneità all’immatricolazione (Modello D) – per lauree magistrali
  • due foto formato tessera;
  • i documenti richiesti per ottenere il visto;
  • eventuali certificati di competenza linguistica;
  • l’eventuale assicurazione sanitaria

L’Ambasciata d’Italia rilascia:

  • una foto formato tessera autenticata;
  • un visto d’ingresso in Italia per motivi di studio – immatricolazione università:
  • l’eventuale assicurazione sanitaria timbrata;
  • traduzione, legalizzazione e dichiarazione di valore del titolo di studio conseguito.

 

Nota Bene: Tutti i candidati all’ammissione alle Lauree Magistrali (II livello) DEVONO sottoporre la propria carriera universitaria a valutazione preventiva da parte del Professore responsabile del corso di studio scelto.

Si rammenta che la procedura di preiscrizione tramite Consolato è obbligatoria e deve comunque avvenire anche se ci sono stati contatti preliminari e informali con l’Università o il Docente referente del Corso di laurea Magistrale

  

Gli studenti non –UE residenti all’estero interessati all’immatricolazione ai corsi di Laurea Magistrale in Biomedical Engineering e Environmental Engineering (corsi erogati in lingua inglese) devono sottoporre la loro carriera universitaria a valutazione tramite i siti web dedicati

Biomedical Engineering http://www.ingegneria.univpm.it/IM13/admission/international

Environmental Engineering http://www.ingegneria.univpm.it/IM14/admission/international

 

Gli studenti interessati, per l’a.a.2019/2020, alle Lauree Magistrali in lingua italiana dovranno contattare la segreteria studenti inviando una mail a segreteria.ingegneria@univpm.it  specificando il corso di interesse e allegando copia del passaporto, copia del certificato di laurea con gli esami sostenuti e i relativi crediti, eventuali certificazioni che attestino il livello di conoscenza della lingua italiana.

La segreteria Studenti trasmetterà la richiesta al Professore competente e se la candidatura sarà ritenuta idonea invierà allo studente la lettera di idoneità all’immatricolazione – Modello D da presentare all’Ambasciata o al Consolato per avviare la pratica di preiscrizione e rilascio del visto

  

Si rammenta che la procedura di preiscrizione tramite Consolato è obbligatoria e deve comunque avvenire anche se ci sono stati contatti preliminari e informali con l’Università o il Docente referente del Corso di laurea Magistrale

   

IN ITALIA

 

VISTO D’INGRESSO E PERMESSO DI SOGGIORNO

Entro 8 giorni dall’arrivo in Italia va presentata la domanda di permesso di soggiorno. Collega pagina MIUR Lo studente potrà immatricolarsi presentando la ricevuta della richiesta di permesso di soggiorno. In questo caso l'immatricolazione sarà accolta con riserva fino alla consegna del permesso di soggiorno ottenuto.

  

PROVA DI LINGUA ITALIANA PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI STUDIO

Gli studenti non-UE residenti all’estero, per l'ammissione a corsi di studio in italiano, devono sostenere una prova di lingua italiana.

Inoltre dovranno partecipare alle prove o verifiche dei requisiti di accesso previste dal corso di studio di interesse. 

Per l’Anno Accademico 2019/20 la prova di lingua italiana si terrà il 2 Settembre 2019.

Sono esonerati dalla prova di lingua italiana gli studenti:

  • In possesso di certificazioni di competenza di lingua italiana nei gradi non inferiori al livello B2 del Consiglio d'Europa, emesse nell’ambito del sistema di qualità CLIQ (Certificazione Lingua Italiana di Qualità), che riunisce l’Università degli studi di Roma Tre, le Università per stranieri di Perugia e Siena, la Società "Dante Alighieri", anche in convenzione con gli istituti italiani di cultura all'estero o altri soggetti;
  • si immatricolano ai corsi di Laurea Magistrale erogati interamente in inglese 

Gli studenti Extra-UE che intendano immatricolarsi ai corsi di Laurea Magistrale in Biomedical Engineering e Environmental Engineering NON dovranno sostenere la prova di lingua italiana, ma dovranno dimostrare il possesso del livello di inglese richiesto per l’ammissione. 

PROCEDURA IMMATRICOLAZIONE CORSI DI LAUREA (I LIVELLO)

La procedura di immatricolazione ai corsi di laurea è riportata ai  5 passi per iscriverti a UNIVPM 

La scadenza per le immatricolazioni ai corsi di laurea per l’a.a.2019/20 è il 5 novembre 2019.

NB: Anche gli studenti stranieri devono partecipare ai test di verifica delle conoscenze  predisposti dalla Facoltà di Ingegneria secondo le norme di ammissione riportate sul sito  www.ingegneria.univpm.it  

 

Documenti necessari per iscriversi ad un corso di Laurea Triennale con un titolo estero

  • Titolo finale di scuola superiore in originale o certificato sostitutivo valido agli effetti di legge, conseguito dopo almeno 12 anni di scolarità tradotto e legalizzato dalla Rappresentanza Diplomatica Italiana del Paese dove è stato conseguito il diploma e corredato di Dichiarazione di Valore.(NB: Se il titolo finale di scuola superiore è stato conseguito con un numero di anni inferiore ai 12 richiesti, al diploma va allegato un certificato tradotto e legalizzato che attesti la frequenza e il superamento di TUTTI gli esami previsti nel I/II anno di Università) allegato 1 MIUR
  • certificato attestante il superamento della prova di idoneità accademica eventualmente prevista per l’accesso all’Università del Paese di provenienza

PROCEDURA IMMATRICOLAZIONE CORSI DI LAUREA MAGISTRALE (II LIVELLO)

La procedura di immatricolazione ai corsi di laurea magistrale è riportata sul sito www.univpm.it

 

  1. Registrarsi in Esse3web https://esse3web.univpm.it/Home.do e creare le credenziali per accedere alla propria area riservata
  2. Completare la procedura online di immatricolazione (inserisci i dati, stampa domanda immatricolazione e bollettino prima rata, effettua il versamento)
  3. Perfezionare l’immatricolazione consegnando in Segreteria Studenti i seguenti documenti: 
  • Domanda di immatricolazione e allegati richiesti
  • Diploma originale di Laurea o certificato valido agli effetti di legge tradotto, legalizzato e munito di Dichiarazione di Valore da parte della Rappresentanza Diplomatica Italiana competente per territorio
  • Certificato di laurea con gli esami sostenuti, i relativi crediti e/o ore di attività,tradotto e legalizzato dall’Ambasciata o dal Consolato competente per territorio   
  • La scadenza per le immatricolazioni ai corsi di laurea per l’a.a.2019/2020 è il 5 novembre 2019
 
+ - Riconoscimento di laurea /esami sostenuti all'estero

 

Riconoscimento accademico di laurea conseguita all'estero

  • I cittadini italiani o stranieri equiparati UE possono chiedere il riconoscimento di un titolo accademico conseguito all’estero al fine di proseguire gli studi presso il nostro Ateneo.L’autorità competente è il Consiglio di Facoltà che, prendendo in esame ogni singola richiesta, delibera l’ammissione al corso di laurea scelto con il riconoscimento degli esami ritenuti equivalenti.
  • Documentazione richiesta:
  • I cittadini non UE residenti all’estero devono inoltrare la richiesta per il tramite delle Rappresentanze Italiane del Paese dove sono residenti. 
  • Titolo finale di scuola superiore tradotto, legalizzato dalla Rappresentanza Diplomatica Italiana competente per territorio e munito di Dichiarazione di Valore;
  • Titolo accademico straniero tradotto, legalizzato dalla Rappresentanza Diplomatica Italiana competente per territorio e munito di Dichiarazione di Valore;
  • Certificato di laurea con esami sostenuti ed indicazione dei voti, date, crediti, ore di lezione e munito di traduzione ufficiale;
  • Programmi degli esami sostenuti con relativa traduzione ufficiale o “Diploma Supplement” ove adottato

La richiesta va presentata alla Segreteria Studenti di Ingegneria – Sezione Carriere che può essere contattata per email, in via preventiva per maggiori informazioni, scrivendo a segreteria.ingegneria@univpm.it

 

Nota Bene: L’equipollenza è automatica solo quando esistono accordi bilaterali o convenzioni internazionali che stabiliscono la conversione dei titoli accademici.

 

Riconoscimento non accademico di laurea conseguita all'estero (riconoscimento ai fini lavorativi)Il riconoscimento di una Laurea in Ingegneria conseguita all’estero può essere riconosciuta a fini lavorativi o concorsuali, ma in questo caso l’autorità competente per il riconoscimento NON è l’Università. 

Gli interessati sono invitati a consultare il sito www.cimea.it nella sezione “Riconoscimento” ricordando che in Italia la professione di Ingegnere è una professione regolamentata.

 

 

 

Info e contatti

Segreteria Studenti Ingegneria telefono: +390712204970

email: segreteria.ingegneria@univpm.it