Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

25 novembre 2020

 

L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come data per celebrare la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. La ricorrenza è stata istituita con la risoluzione 54/134 del 17 dicembre 1999 dove viene precisato che si intende per violenza contro le donne "qualsiasi atto di violenza di genere che si traduca o possa provocare danni o sofferenze fisiche, sessuali o psicologiche alle donne, comprese le minacce di tali atti, la coercizione o privazione arbitraria della libertà, sia che avvengano nella vita pubblica che in quella privata”.

 

Durante la prima fase della pandemia le chiamate al numero verde 1522 anti-violenza e stalking sono più che raddoppiate rispetto agli anni precedenti, arrivando a oltre 15.000 chiamate. Sempre nel 2020, il 77% delle vittime di omicidi in ambito familiare/affettivo è rappresentato da donne, il 18% in più rispetto al 2019. L’Università Politecnica delle Marche ha aderito alla campagna promossa dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Pres. del Consiglio dei Ministri a sostegno delle donne vittime di violenza domestica durante l'emergenza da Covid-19, e anche oggi nella Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne ricorda che "Libera puoi".

Info al link

 

Sempre in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne il Ministro per la Pubblica Amministrazione e il Ministro per le Pari opportunità e la famiglia hanno comunicato la realizzazione del Portale Nazionale dei Comitati Unici di Garanzia (CUG) che è da oggi on line all’indirizzo portalecug.gov.it dove si mettono a disposizione strumenti di networking, finalizzati alla messa in rete e alla conoscenza di esperienze positive nonché alla valorizzazione di pratiche innovative per la prevenzione e il contrasto delle forme di violenza e discriminazione sui luoghi di lavoro.

 

Il CUG Univpm ha presentato attraverso il suo portale una figura molto importante, la Consigliera di Fiducia, disponibile per tutto il personale Univpm per richieste di consulenza e assistenza gratuita, in maniera riservata, riguardo a comportamenti discriminatori e vessatori, molestie e mobbing, comportamenti lesivi della dignità e libertà personale. Per garantire la neutralità, la riservatezza e l'indipendenza rispetto ai casi trattati, tale funzione è affidata a persona esterna all'Ateneo. Per vedere il video e conoscere meglio la figura della Consigliera di Fiducia, vedi link.

Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne