Accreditamento di Sede e dei Corsi di Studio

 

L'Accreditamento è il procedimento con cui una "parte terza" riconosce formalmente che un'organizzazione possiede la competenza e i mezzi per svolgere i suoi compiti. Attraverso l'Accreditamento si dà innanzitutto garanzia agli utenti che le loro esigenze sono soddisfatte e che i loro diritti fondamentali sono tutelati da un'autorità competente.

 

Il sistema di Accreditamento della formazione universitaria viene sviluppato per raggiungere tre obiettivi principali:

 

  • l'assicurazione per gli utenti da parte di MIUR e di ANVUR che le istituzioni di formazione superiore del paese soddisfano almeno il livello di soglia minima prestabilito per la qualità
  • l'esercizio da parte degli Atenei di un'autonomia responsabile ed affidabile nell'uso delle risorse pubbliche e nei comportamenti collettivi e individuali relativi alle attività di formazione e ricerca
  • il miglioramento continuo della qualità delle attività formative e di ricerca.

  

 

Il sistema di Accreditamento della formazione universitaria prende in considerazione fattori organizzativi e strutturali, la definizione dei risultati attesi, la verifica di quelli effettivi e la loro corrispondenza con la domanda esterna di formazione o ricerca.

 

L’Accreditamento Iniziale autorizza una sede universitaria o un Corso di Studio ad avviare le proprie attività, o, in prima applicazione, conferma l’autorizzazione a operare a Sedi e Corsi di Studio universitari già attivati alla data di entrata in vigore del Dlgs 19/2012, in quanto in possesso almeno dei previsti livelli di soglia.

Al termine del periodo di validità, l’Accreditamento Periodico conferma o revoca, anche sulla base della permanenza dei livelli soglia previsti per l’Accreditamento Iniziale, l’autorizzazione a operare.

 

 

  

 
 

Il processo di Accreditamento include tre fasi:

 

  • la predisposizione, da parte dell’istituzione valutata, di una documentazione di auto-valutazione basata sulla propria AQ, con i contributi di competenza della Commissione Paritetica Docenti-Studenti e del Nucleo di Valutazione, avente come riferimento i livelli e i criteri stabiliti dall’organismo accreditante;
  • una Valutazione Esterna, effettuata da esperti indipendenti, della documentazione di auto-valutazione con una verifica, anche tramite visita nella sede dell’istituzione valutata, condotta in base a linee guida prestabilite e conclusa con la redazione di un Rapporto di Valutazione Esterna. Tale Rapporto conterrà, oltre al giudizio, eventuali rilievi o raccomandazioni al fine di introdurre miglioramenti futuri oppure condizioni o riserve da soddisfare obbligatoriamente pena la revoca dell’Accreditamento;
  • l’analisi da parte dell’organismo accreditante del Rapporto di Valutazione Esterna e la decisione in merito alla concessione o alla revoca dell’Accreditamento.

 

Di seguito si riporta la documentazione riguardante il processo di Accreditamento Periodico, attraverso il quale l'Anvur verifica della persistenza dei requisiti che hanno condotto all’accreditamento iniziale (allegati A e B al DM 47/2013 e s.m.i.) e quelli per l’AQ (allegato C); il processo tiene inoltre conto dei risultati derivanti dall’applicazione degli indicatori previsti per la valutazione periodica (DM 47/2013, art. 3, comma 5, lettera f). Attraverso la verifica dei requisiti per l’accreditamento iniziale si monitora la permanenza nelle Sedi e nei CdS dei requisiti per l’accreditamento iniziale, con particolare riferimento a quelli che richiedono una verifica in loco.

 

 

Normativa 

 

 

Documenti generali

 

 

 Linee Guida per l’Accreditamento Periodico

 

 
 

Ultimo aggiornamento: 10-02-2017

Seguici sui Social Network
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Università Politecnica delle Marche P.zza Roma 22, 60121 Ancona - tel (+39) 071.220.1 - fax (+39) 071.220.3023 - e-mail info@univpm.it - P.I. 00382520427

Sito a cura del Centro Servizi Informatici