Corso di laurea magistrale in Scienze Forestali, dei Suoli e del Paesaggio

 

Sede: Ancona - via Brecce Bianche - ingresso 1
Accesso: libero
Ordinamento: D.M. 270/04
Tipologia: Corso di Laurea Magistrale (2 anni)


 
 

Il Corso di Studio in breve


 

Il corso di laurea magistrale in Scienze Forestali, dei Suoli e del Paesaggio (FORESPA) forma laureati del settore agro-forestale capaci di analizzare, progettare, gestire, monitorare e valorizzare il territorio rurale e montano e le sue risorse. Nel corso dei due anni gli studenti acquisiranno competenze interdisciplinari, poi utilizzabili professionalmente sul territorio a diversi livelli di scala, su aspetti quali: la gestione sostenibile di foreste, pascoli e formazioni vegetali diffuse sul territorio, la valutazione degli impatti ambientali dovuti a disturbi naturali e antropogeni su foreste, praterie, suolo e paesaggio, l'utilizzo sostenibile delle risorse naturali e delle fonti di energia rinnovabili, la pianificazione e la tutela del paesaggio rurale e delle risorse forestali e pastorali, la valorizzazione delle produzioni tipiche (vegetali e animali) in aree montane, la progettazione e la gestione degli interventi per la conservazione della biodiversità, la protezione dei suoli dal dissesto idraulico e dall'inquinamento dei suoli, nonché il miglioramento, la ricostituzione e il restauro ecologico di ambienti degradati.

 

Profilo professionale e sbocchi occupazionali


 

Funzione in un contesto di lavoro: I laureati in Scienze Forestali, dei Suoli e del Paesaggio sono preparati alle seguenti funzioni di settore: - gestione sostenibile, eco-certificazione e conservazione delle risorse forestali, pastorali e montane; - gestione del territorio a fini faunistici venatori; - pianificazione paesaggistica ed ecologica territoriale (aree protette, alto valore naturalistico); - progettazione, direzione e collaudo di interventi selvicolturali, di arboricoltura da legno, del verde urbano e peri-urbano; - progettazione, direzione e collaudo di lavori di protezione e manutenzione del suolo; - progettazione e gestione di lavori di ricostituzione e restauro ecologico di ambienti degradati; - progettazione e gestione di siti per lo smaltimento dei rifiuti e la coltivazione di cave.

 

Competenze associate alla funzione: I laureati in Scienze Forestali, dei Suoli e del Paesaggio hanno le seguenti competenze relative alle problematiche territoriali ed ambientali: - esperti nell'analisi e nel monitoraggio di foreste, pascoli e del paesaggio rurale in generale; - esperti nella pianificazione, gestione sostenibile e valorizzazione delle risorse forestali e pastorali; - esperti nella conservazione della biodiversità, e nel ripristino di componenti biotiche e abiotiche degli ecosistemi terrestri; - esperti nella progettazione e gestione di filiere di trasformazione energetica e industriale delle biomasse legnose - esperti nella progettazione e realizzazione di interventi per la difesa e conservazione del suolo e delle risorse idriche.

 

Sbocchi occupazionali: I laureati in Scienze Forestali, dei Suoli e del Paesaggio potranno trovare opportunità occupazionali presso: - Enti e servizi nazionali e regionali per la difesa e lo sviluppo dell'ambiente e del territorio (Servizi Tecnici dello Stato, Corpo Forestale dello Stato, Parchi e Riserve nazionali e regionali, Agenzie Nazionali e Regionali per l'Ambiente, Autorità di Bacino, Servizi Tecnici e Assessorati Regionali, Provinciali e Comunali, Comunità Montane, Unione di Comuni montani, Consorzi forestali, Consorzi di Bonifica ed Irrigazione e Consorzi di Bacino Imbrifero Montano); - Organismi nazionali e internazionali governativi e non governativi che operano nel settore forestale e ambientale (FAO; WORLD BANK, Unione Europea, ecc.) - Organismi nazionali e internazionali per il controllo della qualità ambientale e della certificazione di prodotti e processi forestali e ambientali (FSC, PEFC, ecc.); - Centri di ricerca nel settore forestale-ambientale presso Enti pubblici (Università, CRA, CNR, ENEA etc.)e privati; - Imprese operanti nel settore della produzione e trasformazione del legno e dei derivati dalla gestione forestale, della valorizzazione energetica delle biomasse ligno-cellulosiche e della green e blue economy; - Imprese operanti nel settore della progettazione, realizzazione e manutenzione di aree verdi e di opere ed interventi di difesa del suolo e delle risorse idriche; - Aziende agro-silvo-pastorali, vivaistiche e agro-energetiche; - Laboratori, studi professionali e società di servizi operanti sia nei campi della pianificazione e gestione delle risorse forestali e ambientali, sia del monitoraggio e del recupero ambientale; - Associazioni di produttori e proprietari forestali (Federforeste); - Attività di libera professione. - Insegnamento nella scuola secondaria, previa specifica abilitazione e superamento dei concorsi previsti dalla normativa vigente.

 
 
 
 
Regolamento didattico del corso