Curriculum accademico

Il curriculum accademico del Prof. GIUSEPPE SCARPONI


Italiano


Giuseppe Scarponi è professore ordinario nel raggruppamento disciplinare di Chimica Analitica (CHIM/01) all'Università Politecnica delle Marche, Ancona. È attualmente docente di Chimica Analitica per l'Ambiente e la Sicurezza, e di Statistica per le Scienze Sperimentali. In precedenza ha anche tenuto corsi di Tecniche Avanzate dell'Analisi Chimica Ambientale, Chimica Analitica Strumentale, Chimica analitica e ambientale, Analisi Chimiche con Laboratorio, Analisi chimiche degli Alimenti, Chimica marina. In passato è stato anche docente alle Università di Camerino, Genova e Venezia, dove ha insegnato Chimica Analitica, Elettrochimica, Chemiometria e Statistica. È autore di 113 pubblicazioni scientifiche su qualificate riviste internazionali, di 2 capitoli di libro e di 258 comunicazioni a congressi, di cui 74 internazionali. Ha svolto attività di ricerca scientifica inizialmente nel settore della chimica elettroanalitica e, più in generale, della chimica analitica strumentale, successivamente nel campo della chemiometria con applicazioni in matrici reali e, da circa 30 anni, ha rivolto la sua attenzione principalmente a studi di carattere chimico-analitico ambientale. In questo settore il prof. Scarponi ha svolto ricerche sulla determinazione e speciazione di tracce di metalli pesanti nell'acqua di mare di varie regioni del pianeta sottoposte a diverso grado di antropizzazione (Laguna di Venezia, Mare Adriatico, Mar Mediterraneo, Oceano Pacifico, Mare di Ross-Antartide). Si è inoltre occupato dello studio dei ghiacci antartici per la ricostruzione della circolazione atmosferica planetaria di elementi in tracce e dei relativi cambiamenti temporali legati alle variazioni climatiche ed al contributo antropico nell'era industriale. Più recentemente il prof. Scarponi ha avviato ricerche di chemiometria ambientale con particolare riferimento alle Scienze del Mare, dell’Atmosfera e dei Ghiacci, ma anche nel settore degli Alimenti. Ha partecipato ad alcune crociere oceanografiche nel Mar Mediterraneo e, come coordinatore del settore chimico, a sette spedizioni scientifiche e campagne oceanografiche in Antartide. È stato coordinatore scientifico della Base Italiana in Antartide nella spedizione 1998-99. È stato componente di un gruppo di lavoro scientifico (Science Sub-Group "Dome Concordia") del progetto europeo EPICA (European Project for Ice Coring in Antarctica). È stato Partner italiano del progetto europeo IMTEC (In-situ automated Monitoring of Trace metal speciation in Estuarines and Coastal zones, in relation with the biogeochemical processes). È stato membro del comitato scientifico del corso europeo ERCA (European Research Course on Atmospheres), Grenoble. È socio della Società Chimica Italiana (SCI, Divisione di Chimica Analitica) dal 1975 e della American Chemical Society (ACS, Analytical Chemistry Division) dal 1983. Dal 2007 al 2012 è stato membro elettivo del Consiglio Direttivo della Divisione di Chimica Analitica della SCI. È socio fondatore (2007) della Società Italiana di Aerosol (IAS). È stato coordinatore del Dottorato di Ricerca in Scienze Ambientali all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Dal 2003 al 2013 è stato Responsabile Assicurazione Qualità della Facoltà di Scienze dell'Università Politecnica delle Marche. Dal 2013 è Responsabile Qualità del Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente ed è componente del Presidio Qualità di Ateneo. Dal 2005 è revisore anonimo per il CINECA chiamato in qualità di esperto alla valutazione di “prodotti” e “progetti” nell’ambito del Comitato di Indirizzo per la Valutazione della Ricerca Nazionale (CIVR), e dal 2015 è inserito nell’albo REPRISE (Register of Expert Peer Reviewers for Italian Scientific Evaluation). Dal 2013 è inserito nell'Albo del Gruppo di Esperti Disciplinari ANVUR per la valutazione dei corsi di studio universitari. Dal 2017 è membro dell’Editorial Board della Rivista internazionale Analytics, poi confluita in Molecules (Section Analytical Chemistry), MDPI, Basel e del Comitato Scientifico della Rivista Il Polo, Istituto Geografico Polare, Fermo. Dal 2018 è membro dell’Editorial Board della Rivista internazionale Current Trends in Oceanography and Marine Sciences, Gavin Publishers, Lisle, IL, USA. Attualmente cura per la rivista Molecules, come Guest Editor, una Special Issue sul tema "Determination of Trace Heavy Metals and Metalloids in Environmental Samples".


 


English


Giuseppe Scarponi is full professor in the discipline of Analytical Chemistry at the Università Politecnica delle Marche, Ancona (Italy). Currently he teaches, Analytical Chemistry for Environment and Safety, and Statistics for Experimental Sciences. Previously he also taught Advanced Techniques of Environmental Chemical Analysis, Instrumental Analytical Chemistry, Analytical and Environmental Chemistry, Chemical Analysis with Laboratory, Chemical Analysis of Foods, and Marine Chemistry. Previous academic activity at the Universities of Camerino, Genoa and Venice also included the teaching of courses in Analytical Chemistry, Electrochemistry, Chemometrics, and Statistics. He is the author of 113 publications in prominent international scientific journals, 2 book chapters and 258 communications to scientific meetings, 74 of which international. Past research activity was in instrumental analytical chemistry, particularly electroanalytical chemistry, and in chemometrics. In the last 30 years his scientific interests have focused on environmental applications of voltammetric techniques to the study of trace heavy metals and their speciation, particularly in sea and lagoon waters in several regions subject to different degrees of anthropization (Venice Lagoon, Adriatic Sea, Mediterranean Sea, North Sea, English Channel, Pacific Ocean, Ross Sea-Antarctica). He has also devoted attention to chemometrics and environmental chemometrics, with application to marine science, atmospheric science, and polar ice and to the sector of food. He has also studied Antarctic and Greenland ice in order to reconstruct the atmospheric circulation of trace elements and their related temporal variations due to anthropic contributions during the industrial era. He has taken part in seven Italian expeditions to Antarctica and in several oceanographic cruises in the Mediterranean Sea and in the Ross Sea (Antarctica) as leader of the analytical chemistry group. During the Antarctic expedition 1998/99 he was the scientific coordinator of the Italian Antarctic Station. In 2002, 2003, 2004 and 2005 he coordinated four international oceanographic campaigns in the Adriatic Sea with participants from Switzerland, England and Sweden. He is or has been a participant in several National and European scientific projects (Regional Government of Marche "Heavy metal speciation in the Adriatic Sea"; PNRA, Italian National Research Programme in Antarctica; EPICA, European Programme for Ice Coring in Antarctica, member of Science Sub-group). He has been an Italian partner of the European Project IMTEC (In-situ automated Monitoring of Trace metal speciation in Estuaries and Coastal zones, in relation with the biogeochemical processes). He has been a member of the Italian Chemical Society (SCI) (Division of Analytical Chemistry) since 1975, and of the American Chemical Society (Analytical Chemistry Division) since 1983. He has been a member of the scientific committee of the ERCA European Research Course on Atmospheres (Grenoble) and he is a founding associate of the Italian Aerosol Society (IAS). He has been the Coordinator of the PhD course in Environmental Sciences at Ca' Foscari University of Venice. He is responsible for the Quality Management System of the Faculty of Sciences at the Marche Polytechnic University of Ancona since 2003. From 2013 he is the representative of the Department of Life and Environmental Sciences at the "Presidio di qualità di Ateneo". From 2007 to 2012 he has been a member of the Governing Board of the Analytical Chemistry Division of the Italian Chemical Society. From 2005 he is anonymous referee for the CINECA agency as evaluation expert of “products” and “projects” in the frame of the CIVR ministerial organization, and from 2015 he is included in the REPRISE Register of Expert Peer Reviewers for Italian Scientific Evaluation. He is included in the register of the Group of disciplinary experts of the ANVUR agency of Ministry of University and Research for the evaluation of university courses. Since 2017 he is a member of the Editorial Board of the international journal Analytics, then merged into Molecules (Section Analytical Chemistry), MDPI, Basel, and of the Scientific Committee of the journal Il Polo, Istituto Geografico Polare, Fermo, Italy. Since 2018 he is a member of the Editorial Board of the international journal Current Trends in Oceanography and Marine Sciences, Gavin Publ., Lisle, IL, USA. Currently, he is Guest Editor, for the journal Molecules, of the Special Issue on "Determination of Trace Heavy Metals and Metalloids in Environmental Samples".

 
 
Ultimo aggiornamento: 12/07/2018