Compatibilità attività esterne

 

L’ammissione al Dottorato comporta un impegno esclusivo e a tempo pieno.
I dottorandi hanno l’obbligo di frequentare i Corsi di Dottorato e di compiere continuativamente attività di studio e di ricerca nell’ambito delle strutture destinate a tal fine, secondo le modalità che saranno fissate dal Collegio dei Docenti.

I dottorandi possono svolgere, previo parere del Collegio dei Docenti e senza che ciò comporti un incremento della borsa di studio:
a. attività di tutorato degli studenti dei corsi di laurea e di laurea magistrale;
b. attività di didattica integrativa, a titolo gratuito, per un massimo di 40 ore in ciascun Anno Accademico;
c. tirocinio pratico e professionale purché svolto con modalità e tempi idonei a consentire l’effettivo e puntale svolgimento delle attività previste per il Dottorato;
d. contratti di lavoro di tipo occasionale;
e. assegni di ricerca;
f. attività retribuite previa verifica della compatibilità con il proficuo svolgimento delle attività formative (di didattica e di ricerca) relative al corso. In particolare, per i dottorandi con borsa le attività retribuite devono essere limitate a quelle riferibili all’acquisizione di competenze relative all’ambito formativo del dottorato; per i dottorandi senza borsa va valutata l’eventuale incompatibilità derivante dall’attività lavorativa senza che questo determini un comportamento lesivo di diritti tutelati a livello costituzionale, quali il diritto allo studio per i capaci e i meritevoli anche se privi di mezzi.

La richiesta di autorizzazione è inviata al Collegio dei Docenti utilizzando l'apposito modulo scaricabile dalla sezione "modulistica per dottorandi".

L’iscrizione ad un Corso di Dottorato di ricerca non è compatibile con la contemporanea iscrizione ai corsi di studio universitari di cui al D.M. 22.10.2004, n. 270 e s.m.i.. 

 
 
Contatti:

Ufficio Dottorato di Ricerca

Via Oberdan, 8 - 60122  Ancona

Tel: +39 071 2202217 - 2202356 - 2202443

Fax: +39  071 2202308
email: dottorato@sm.univpm.it