Università e Impresa

 
Ricerca in collaborazione
 

Cos'è una ricerca o prestazione conto terzi e a cosa serve

Il servizio si attua concorrendo ad un’azione di ricerca di interesse comune, sulla base di un progetto di ricerca concordato che preveda la cooperazione del personale e l’utilizzazione di laboratori e attrezzature.

Il servizio consiste in una prima informativa on-line nelle pagine web di Ateneo a due livelli:

1° livello -    accessibile a chiunque voglia, per semplice curiosità e/o per interesse specifico, conoscere l’Ateneo sotto il profilo delle expertise presenti, delle attività scientifiche (nazionali e internazionali), dei progetti di ricerca svolti e in corso di realizzazione, dei laboratori e delle strumentazioni, dei brevetti, ecc.;

2° livello - più strettamente operativo e di assistenza/consulenza, sulla base della consultazione di format di differenti tipologie di convenzioni (accordi quadro, convenzioni per ricerche in collaborazione, ecc.) e di documenti inerenti una sintesi di sostegni finanziari e di agevolazioni fiscali, nonché di vademecum procedurali amministrativi.

Una seconda informativa invece di tipo off-line, mediante contatti con lo staff dell’ufficio, al fine di ottenere informazioni dettagliate e approfondite in materia.

Il servizio è utile al fine di creare una più stretta sinergia tra sistema industriale e sistema di ricerca.

Infatti, oltre ad essere utile nel fornire un contributo nel trasferimento delle conoscenze innovative finalizzate alla risoluzione di problematiche tecniche a tutti i livelli di complessità, rispondendo così alle esigenze del mondo produttivo, vuole essere anche uno “strumento guida” per le imprese in ambito di scelta della forma di collaborazione che meglio risponde all’esigenza dell’impresa e di sostegno finanziario. 


Modalità per l'attivazione

L’accesso on-line (sul sito web di Ateneo) al servizio fornisce un bagaglio di conoscenze iniziali che consentono all’impresa di stabilire, sulla base dei propri interessi, i primi contatti con i referenti dei rispettivi laboratori e/o attività scientifiche. Quindi l’impresa, grazie alle predette informazioni, può individuare, in un ambito più prettamente amministrativo, la forma di collaborazione università-impresa più opportune, tenendo conto di tutti i reciproci vantaggi, utilizzando anche l’informativa off-line.

Risultati attesi

  • Visibilità del “sistema ricerca” dell’Ateneo (anche attraverso costanti aggiornamenti dei dati e delle informazioni)
  • Promozione del patrimonio di conoscenze dell’Ateneo in relazione alle esigenze del mondo produttivo, mediante diffusione e applicazione dei risultati
  • Collaborazione diffusa sul territorio
  • Dialogo tra addetti alla ricerca e addetti alla produzione con conseguente transizione del sapere dalle Università alle imprese
  • Accesso a tutti i livelli di fonti di finanziamento.


Opportunità per l'impresa

  • Formazione di risorse umane nelle imprese (assegni di ricerca).
  • Interscambio di competenze e conoscenze.
  • Dotazione di strumenti efficaci per il trasferimento tecnologico alle imprese degli studi e dei risultati delle ricerche.
  • Ricco patrimonio di competenze e conoscenze scientifiche suscettibili di applicazione e innovazione industriale.
  • Combinazione di risorse (umane, strumentali e finanziarie) con conseguente moltiplicazione di efficacia ed efficienza delle iniziative comuni.
  • Beneficio delle potenzialità della ricerca accademica per estendere i propri programmi più innovativi.
  • Agevolazioni fiscali per imprese che investono in attività di ricerca. Per maggiori informazioni si rimanda alla consultazione della pagina “Agevolazioni a favore delle imprese” presente nel sito universitario, all’interno della sezione “Università e Impresa” o “Ricerca” (link diretto alla pagina).



Note

Al fine di migliorare la comunicazione delle competenze presenti nell'Ateneo è stata istituita sul portale universitario la BANCA DATI DELLA RICERCA  grazie alla quale le imprese o gli enti esterni possono anche individuare il personale o le strutture competenti sulle problematiche per le quali si intende commissionare l'attività di ricerca conto terzi.

 

A chi rivolgersi

Servizio Ricerca - Ripartizione ricerca

(e-mail: ricerca@univpm.it – tel. 071.2202246 - Fax 071/2202205)

 
 

Industrial Liaison OfficeServizio Innovazione e Trasferimento Tecnologico
Via Oberdan, 8 - 60121 Ancona
Tel.  (+39) 071 220 2411
Fax  (+39) 071 220 2319

e-mail: ilo@univpm.it